MENU / QUADRI, SCULTURE, INSTALLAZIONI

QRcode

GPO-0322

Stampa fotografica applicata su tavola

123 x 123 cm

Firmato, titolato e datato al verso, in alto a sinistra: “Giulio Paolini / “Locus Solus” / 1975”

Collezione dell'artista

La fotografia applicata su tavola riproduce sessantaquattro volte un ritratto di Raymond Roussel, a sua volta suddiviso in sessantaquattro moduli quadrati, alla maniera di una scacchiera. L’immagine fotografica illustra, di fatto, i sessantaquattro esemplari costitutivi del multiplo Locus Solus (1975), allestiti a scacchiera in occasione della sua prima presentazione alla Galleria Multipli a Torino nel gennaio 19761.
Scacchiera fatta di scacchiere,
Locus Solus mette en abîme la propria immagine, che lascia intravedere le sembianze di un soggetto inafferrabile, intrappolando lo sguardo nella chimerica instabilità ottica delle immagini moltiplicate.

1 Il multiplo è costituito dalla riproduzione serigrafica del ritratto di Roussel – suddiviso a griglia in sessantaquattro unità alternativamente chiare e scure – su una tavola di 36 x 36 cm, come fosse un’autentica scacchiera.

Ritratto di Raymond Roussel tratto dalla copertina di Dedicato a Raymond Roussel e alle sue “Impressioni d’Africa”, a cura di Cesare Ripa di Meana e Sabina Zanon Dal Bo, Rizzoli, Milano 1964.

1984 Villeurbanne, Le Nouveau Musée, Giulio Paolini, 20 gennaio - 18 marzo, vol. Images/Index ripr. p. 48.
1985-86 Montréal, Musée d’art contemporain, Giulio Paolini, 7 luglio - 8 settembre, itinerante: Vancouver, Vancouver Art Gallery, 29 novembre 1985 - 19 gennaio 1986, stesso catalogo esposizione personale Villeurbanne 1984.
1986 Charleroi, Palais des Beaux-Arts, Giulio Paolini, 15 febbraio - 30 marzo, stesso catalogo esposizione personale Villeurbanne 1984.
G. Paolini in Giulio Paolini. Le “opere a venire”, Atti dell’incontro con l’artista il 28 aprile 1981, Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci”, Perugia 1982, p. 15.
Giulio Paolini, catalogo della mostra, Stedelijk Museum, Amsterdam 1980, ripr. p. 32.
Luoghi del silenzio imparziale, catalogo della mostra, Palazzo della Permanente, Milano, Giangiacomo Feltrinelli Editore, Milano 1981, ripr. p. 113.
L. Busine, Les Doublures de Giulio Paolini, Edition Lebeer-Hossmann, Bruxelles 1986, p. 40, ripr. p. 32 (didascalia corretta a p. 30).
B. Corà, L’artista? Un acrobata!, in G. Paolini, Ancora un libro, Editrice Inonia, Roma 1987, p. 7 (riferito in generale all’opera e all’edizione grafica Locus solus), non ripr.
Giulio Paolini al Palazzo della Ragione, catalogo della mostra, Salone del Palazzo della Ragione, Padova, Fabbri Editori, Milano 1995, ripr. p. 24.
Giulio Paolini. Von heute bis gestern / Da oggi a ieri, catalogo della mostra, Neue Galerie im Landesmuseum Joanneum, Graz, Cantz Verlag, Ostfildern-Ruit 1998, ripr. p. 245 in alto.
M. Disch, Giulio Paolini. Catalogo ragionato 1960-1999, Skira editore, Milano 2008, vol. 1, cat. n. 322, p. 331, ripr. (con datazione errata “1976”).
B. Satre, Giulio Paolini. Essere o non essere, 1994-95 (In collezione, n. 1), Fondazione Giulio e Anna Paolini, Torino, Corraini Edizioni, Mantova 2014, pp. 17, 19 (italiano) / 16 (inglese), ripr. p. 15 (con datazione errata “1976”).
I. Bernardi, Giulio Paolini. Opere su carta: un laboratorio gestuale per la percezione dell’immagine, Prinp Editore, Torino 2017, p. 146, ripr. p. 147 (con datazione errata “1976”).
Scheda a cura di Maddalena Disch , 27/01/2023